FORMAZIONE DOCENTI

DALL'11 MARZO AL 14 MAGGIO 2019
C/O SCUOLA MEDIA RINALDI - MILANO

Apri il depliant in PDF

Progetto THIRTEEN

Azioni per la prevenzione dei fenomeni di bullismo tra scuola e territorio


Il fenomeno del bullismo è in crescita, ma finora l’approccio a questa problematica spesso si è limitato ad iniziative di tipo informativo, come convegni, incontri e assemblee, ma “parlarne non basta”. Da qui, la scelta di rivolgere e realizzare le azioni di questo progetto alle scuole, statisticamente i luoghi in cui gli atti di bullismo ma anche di cyberbullismo hanno origine.
Il progetto Thirteen, vuole esser un progetto sperimentale in cui si costruisce un dispositivo integrato di azioni che hanno come riferimento la Pedagogia del Corpo.

Percorso formativo rivolto agli insegnanti

Percorso formativo di 5 incontri di 4 ore.


PROGRAMMA

Verranno proposti nuovi apprendimenti ed esperienze concrete attraverso la metodologia della Pedagogia del Corpo, ed un follow up finale, per valutare gli apprendimenti acquisiti e le loro ricadute nel lavoro quotidiano in classe.
Il percorso formativo è rivolto agli insegnanti delle secondarie di primo e secondo grado ed ha lo scopo di:
1) offrire strumenti di conoscenza sulle nuove forme di disagio adolescenziale orientate all’attacco al sé corporeo (disturbi del comportamento alimentare, agiti autolesivi, somatizzazioni etc)
2) aprire una riflessione su apprendimento e insegnamento, viste le ormai diffuse criticità in termini di attenzione e concentrazione presentata dalla stragrande maggioranza degli studenti, che fanno pensare a un vero e proprio cambiamento di tipo antropologico.
3) favorire l’espressione delle potenzialità del corpo docente, che spesso non si rappresenta come unsistema organico creando criticità e contraddizioni.

OBIETTIVI

  • Acquisire conoscenze di base sulle nuove forme di disagio adolescenziale
  • Acquisire conoscenze critiche sul fenomeno del bullismo
  • Aprire una riflessione su insegnamento e apprendimento alla luce delle recenti scoperte in ambito psicologico e delle neuroscienze
  • Promuovere nuove metodologie di insegnamento
  • Favorire una maggior collaborazione fra gli insegnanti


DATE E SEDE

Il corso si terrà il Martedì, dall’11 marzo al 14 maggio 2019, per complessive 20 ore.
Scuola primaria V. Russo E. Pimentel – Via Vincenzo Russo, 27, 20127 Milano

COSTO

La partecipazione al corso è gratuita per gli insegnanti delle scuole che hanno aderito al progetto Thirteen.

ATTESTATO

Verrà rilasciato un attestato di frequenza valido per l’aggiornamento a tutti i partecipanti.

ISCRIZIONI

per partecipare è obbligatorio registratri sulla Piattaforma S.O.F.I.A. e consultare il Catalogo delle iniziative.
THIRTEEN. Azioni per la prevenzione dei fenomeni di bullismo a scuola (Iniziativa formativa ID.27544)
ID.39998  Iscrizioni dal 01-03-2019 al 11-03-2019


PER ULTERIORI INFORMAZIONI

Chiamaci al numero 02/2316 8407 o clicca su “contattaci” per aprire il form. 

ATTESTATO

Verrà rilasciato un attestato di frequenza valido per l’aggiornamento a tutti i partecipanti.


I PARTNER DEL PROGETTO THIRTEEN


Associazione Culturale per la Formazione e l’Aggiornamento, che da anni si occupa di formazione specifica in Arteterapia Clinica e Danzaterapia Clinica. LYCEUM, infatti, è un’Associazione Culturale senza scopo di lucro che nasce nel 1999, e che annovera, tra i suoi principali obiettivi statutari, quello della formazione professionale nel settore delle terapie espressive. LYCEUM è qualificata presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ai sensi della Direttiva n.170/2016, e le sue Formazioni Triennali in Arte e Danzaterapia Clinica sono riconosciute dalle rispettive Associazioni Professionali nazionali (APIART e APID). Dal settembre 2015, LYCEUM ha la sua nuova sede all’interno di IBVA, struttura socio-educativa che già ospita altre realtà associative, a pochi metri dalla Basilica di S. Eustorgio e dalla Darsena, in una delle zone di maggiore interesse turistico di Milano.


La Cooperativa sociale Comunità Progetto nasce nel 1991 dalla riflessione di un gruppo di lavoro composto da educatori, psicologi, sociologi e familiari di utenti sui percorsi educativi personalizzati come strumento di intervento e cambiamento di situazioni di fragilità, problematiche e complesse.
L’idea guida è realizzare un servizio che risponda ai bisogni individuali della persona, che si adatti alle sue esigenze, che sia in grado di modificarsi, per affiancarla e accompagnarla in un percorso di integrazione sociale.
Si costruisce così un modello di intervento socio-educativo flessibile e in stretta relazione con la rete formale e informale, che nel corso degli anni si svilupperà e si articolerà in servizi rivolti a minori, adulti e persone con disabilità. Comunità Progetto realizza diversi progetti a sostegno del percorso di crescita delle persone con minori, adolescenti, famiglie, persone con disabilità e adulti.


Share: