Arte e creatività ci aiutano ad entrare in connessione con noi stessi


L’ARTE DELLO SCARABOCCHIARE – LA MERAVIGLIA DELLA SEMPLICITÁ

Cos’è lo Zentangle?
È una proposta artistica che promuove la spontaneità, la fantasia e l’armonia, che non richiede particolari talenti artistici e che può essere proposta a piccoli e grandi.
Non necessariamente si parte da un’idea o da una rappresentazione, ma si creano armonie e configurazioni inattese attraverso semplici forme che si ripetono ed entrano in dialogo tra loro.
Lo Zentangle è un’esperienza artistica, ma non solo, in quanto coinvolge la globalità dell’individuo.
Può, infatti, consistere in un’esperienza di rilassamento della respirazione e del tono muscolare, di gestione dell’ansia, di auto percezione, di concentrazione e di sviluppo della capacità attentiva, di autogestione, di sviluppo della fantasia e della creatività, e, per il bambino e lo studente, di relazione silenziosa e simbolica con il gruppo classe.

Perché proporre lo Zentangle?
Solitamente vengono proposti ai bambini disegni eseguiti con tecnica Zentangle da colorare, che non sviluppano la fantasia e non permettono di entrare con profondità nel particolare processo di questa esperienza.
Lo Zentangle può fare molto di più: invece di mera ripetizione, può diventare una particolare occasione per entrare in contatto con se stessi e favorire la libera espressione di sé.
Tale esperienza può essere la giusta proposta da utilizzare in questo momento particolare, in cui la vita scolastica può essere discontinua, frammentata, e caratterizzata dalle difficoltà dettate dal distanziamento sociale.
È un’attività che si presenta come utile momento di alternanza educativa, in modo da favorire il lavoro personale per mantenere il distanziamento sociale, riequilibrare le emozioni e riportare i bambini ad uno stato di calma e concentrazione, indispensabile nella gestione della nuova giornata scolastica.
La scoperta delle capacità personali che, con questa attività, tutti i bambini possono sperimentare, può diventare occasione di autostima e stimolo per la creazione di nuovi percorsi didattici, soprattutto nell’ambito linguistico.

Come proporre lo Zentangle?
Lo Zentangle non è solo un’attività per tenere occupati i bambini, ma diventa un’esperienza profonda di percezione di sé, che può essere sperimentata anche nella didattica a distanza.
Sarà inserito in un processo che partirà dal rilassamento, per poi passare ad una fase di visualizzazione e immaginazione che conduce ad un momento più grafico ed artistico, e infine concludere con una proiezione di immagini ed una condivisione di gruppo.
I vari momenti di questo processo possono costituire una sorta di rituale che viene riconosciuto dai bambini e vissuto da loro in modo profondo.

DESTINATARI

La proposta formativa viene rivolta ad insegnanti di scuola primaria e secondaria, educatori, esperti di laboratorio, insegnanti di sostegno e genitori, che potranno a loro volta proporre questa esperienza all’interno delle proprie attività didattiche, di rilassamento o di sviluppo creativo.
Ognuno avrà modo di sperimentare su di sé le qualità di questa particolare modalità artistica. Insieme vivremo le differenti fasi del percorso e rifletteremo su come tale proposta potrà essere rivolta ad un gruppo classe.

COSA OCCORRE

In caso di svolgimento online, ogni partecipante dovrà garantirsi un collegamento internet e uno spazio protetto e silenzioso, dove è possibile raccogliersi in silenzio.
Serviranno semplici materiali come fogli bianchi e una penna o pennarello a punta fine o tratto pen.

CONDUCE

Silvia Gradogna,

laureata in Lettere Moderne con indirizzo storico-artistico presso l’Università degli Studi di Milano e arteterapeuta Lyceum.
Si è occupata di web marketing in realtà aziendali e di cooperative. Lavora da anni a favore dell’integrazione e dell’inclusione presso strutture scolastiche e contesti sociali. Ha condotto workshop volti all’introduzione dell’intelligenza emotiva e all’approfondimento dell’arte contemporanea per esercitare la creatività e il problem solving in contesti aziendali.
Ha proposto percorsi di arteterapia presso comunità per tossicodipendenti e scuole per stranieri. Conduce da anni laboratori esperienziali di arte e arteterapia presso le scuole primarie e secondarie della provincia di Monza e Brianza per sviluppare nei bambini la creatività, l’autostima e favorire la capacità di ascolto, attenzione e osservazione.
Conduce percorsi di arteterapia, individuali e di gruppo, con bambini, adolescenti, donne in gravidanza, adulti, utenza disabile e variamente abile, in collaborazione con diverse associazioni e consultori familiari della provincia di Monza e Brianza.
Ha partecipato al progetto Thirteen di Lyceum, patrocinato dal Comune di Milano, per la prevenzione dei fenomeni di bullismo conducendo interventi di arteterapia rivolti a gruppi classe di alcune scuole medie di Milano.
È iscritta l’Associazione Professionale Italiana Arte Terapeuti (A.P.I.Ar.T).

COME

Il Workshop sarà svolto in presenza, presso la sede di Lyceum di Via Calatafimi 10 a Milano. In caso di impedimento allo svolgimento in presenza per nuovi inasprimenti delle regole Covid, la giornata sarà convertita in modalità online su piattaforma ZOOM. 

QUANDO

Domenica 9 Maggio 2021, dalle 10.00 alle 17.30

COSTO

70,00 Euro, comprensive di assicurazione e materiali.
60,00 Euro – Prezzo riservato ad allievi e diplomati delle Formazioni Lyceum


HAI LA CARTA DEL DOCENTE?

Puoi pagare questo corso utilizzando il bonus della carta del docente. Vai su https://cartadeldocente.istruzione.it/ e genera un buono dell’importo previsto scegliendo la tipologia “FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO” – “Enti accreditati/qualificati ai sensi della Direttiva 170/2016”. Il PDF del buono generato potrà essere allegato nell’apposita sezione del Form di iscrizione Online.

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

Chiamaci al numero 02/2316 8407 o clicca su “contattaci” per aprire il form. 

ATTESTATO

Verrà rilasciato un attestato di frequenza valido per l’aggiornamento a tutti i partecipanti.

Share: